Libri e Profumi – Capitolo 2: il Morso della Vipera e la Violetta di Anita

Anita è bella, di una bellezza che è femmina, consapevole, ammiccante e profumata. Deliziosa.


C’è tutto il femminino possibile nella protagonista de Il Morso della Vipera, il nuovo romanzo della scrittrice Alice Basso che, dopo avere chiuso il ciclo di Vani Sarca la ghostwriter del mistero, ne inaugura uno nuovo, che trova in Anita una donna modernissima eppure di altri tempi.


Perché Anita vive a Torino, nel 1935, tra gerarchi e monumenti che le suscitano perplessità (e qualche risata di troppo!), ha un fidanzato (che mette in attesa per mettersi a lavorare), una migliore amica (tanto bruttina e colta per quanto lei è bellissima e pigra), e una insospettata passione per i racconti che arrivano dall’America: quelli di Chandler e dell’Hard Boiled.


“Anita vive a Torino, nel 1935, tra gerarchi e monumenti che le suscitano perplessità […] e una insospettata passione per i racconti che arrivano dall’America: quelli di Chandler e dell’Hard Boiled.”


Il Morso della Vipera La passione per l’Hard Boiled per un’avventurosa dattilografa
Creed Love in Black Mistero femminile in Love in Black

Impegnata a battere sui tasti della sua Olivetti (Anita è una dattilografa non dotatissima, ma volenterosa e appassionata) vive l’avventura di un cold case licenziato troppo in fretta come caso risolto che la trascina in giro per le strade di una Torino elegante, e un po’ rassegnata, assieme al suo fascinosissimo capo.

Leggere di Anita significa scivolare nella storia del nostro Paese, scoprirne angoli inaspettati, osservarne rituali dimenticati e annusarne profumi ormai perduti. Come quello alla violetta che, se Anita profumasse, lascerebbe nell’aria l’aroma di questo piccolo fiore, sfacciato nel suo colore, sensuale al tatto, come il più prezioso dei velluti.


“Leggere di Anita significa scivolare nella storia del nostro Paese, scoprirne angoli inaspettati […] e annusarne profumi ormai perduti.”


La fragranza perfetta per Anita ha una storia ancora più antica del tempo in cui vive, creata dalla maison Creed Love in Black, dal naso Olivier Creed. È una violetta delicata ma persistente, coraggiosa proprio come la protagonista del romanzo di Alice Basso, perché riconoscibile e sfrontata, naturale non artefatta: semplice nella sua perfetta eleganza.

Creed Love in Black Mistero femminile in Love in Black

Ti è piaciuto questo articolo sul romanzo Il Morso della Vipera e Creed Love in Black? Lasciaci un commento e condividi il blog sui social!

Lascia un commento